Pubblicità
17 C
Genova
24.4 C
Roma
Pubblicità

GENOVA

Pubblicità

POLITICA

HomeNotizieLa crociata antiabortista di Meloni parte dalla Liguria: "Sportelli pro vita negli...

La crociata antiabortista di Meloni parte dalla Liguria: “Sportelli pro vita negli ospedali dove si pratica l’aborto”

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi

“Io non ho nessuna intenzione di toccare la Legge 194”, disse Meloni in televisione con l’aria di quella che una cosa dice ed è graniticamente certa di quello che dice: risultati in rapida sequenza di tutte le sue affermazioni granitiche fino ad ora? Tre o quattro. In Liguria è iniziata la campagna antiabortista: prima con un “No” a garantire il diritto all’aborto e quindi con la proposta di aprire “sportelli pro vita negli ospedali dove si pratica l’aborto”.

Si chiama manganellare psicologicamente le donne basandosi sul pregiudizio che una donna abortisca per puro piacere ed è francamente inaccettabile che una simile menzogna venga veicolata dal primo partito italiano, finché dura (forse sei mesi).

La questione è assai più di uno slogan. E’ il senso della proposta di Legge che Fratelli d’Italia ha depositato in Regione Liguria ed è in attesa di approdare in commissione Salute, per l’inizio dell’iter di approvazione. La legge impone sportelli “Pro vita” gestiti da associazioni di volontariato – scelte da chi? – in ogni struttura ospedaliera della Liguria all’interno della quale sia praticata l’interruzione volontaria di gravidanza.

Come si vede Meloni non toccherà la legge 194 si limiterà a rendere psicologicamente impossibile l’applicazione intervenendo direttamente sul disagio delle donne già alle prese con una scelta che mai viene presa alla leggera, nonostante i pregiudizi teocratico-integralisti del partito di Meloni.

 

(29 settembre 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 



Genova
poche nuvole
17 ° C
18.5 °
15.6 °
85 %
0.5kmh
24 %
Dom
24 °
Lun
27 °
Mar
25 °
Mer
28 °
Gio
22 °
Pubblicità

LIGURIA CULTURA