Pubblicità
5 C
Genova
6.9 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeGenovaLa demolizione del Ponte Morandi ha una nuova data, tra il "6...

La demolizione del Ponte Morandi ha una nuova data, tra il “6 e 8 febbraio”

GAIAITALIA.COM GENOVA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Daniele Santi #Genova twitter@gaiaitaliacomlo #PonteMorandi

 

“Siamo pronti” [sic] “a tirare giù il moncone e il primo pezzo dovrebbe scendere tra il 6 e il 8 febbraio, anche se dobbiamo ancora vedere con precisione quando sarà”, lo ha detto il Sindaco di Genova Bucci e la dichiarazione è riportata da Repubblica. Totale dichiarazioni fino ad oggi? Abbastanza, che è un numero indefinito che si colloca proprio lì, al centro della differenza tra il dire e il fare.

Certo il dire è sempre un bel dire per questo partito di boccaloni che dice una cosa e ne fa un’altra e poi è colpa del mo trisavolo. Ed anche la scansione temporale ha, per questi che vivono di odio contro i migranti come cortina di fumo su ciò che non stanno facendo, che non faranno e che non faranno mai, un valore del tutto personale.

“Tra il 6 e l’8 febbraio” ma anche “dobbiamo vedere con precisione quando sarà”. E’ il verbo del Commissaro per la Ricostruzione Anticipata – da morire dal ridere! – che è anche sindaco della città di Genova. Riporta ancora Repubblica che Bucci ha dichiarato di stare già facendo un lavoro di demolizione che “non è preparatorio ma è già di demolizione degli altri pezzi” e che “la demolizione è già praticamente iniziata”. Parla della sua credibilità, già a pezzi, ma non lo sa neanche lui.

Per Bucci non c’è ritardo nella demolizione (disse “Taglio della prima pietra tra il 21 e 24 gennaio“) il problema è che si è iniziato con pezzi “più piccoli” che “fanno meno notizia”.

Eccola servita di nuova. E’ la solita vecchia storia degli applausi e degli “osanna!”.

 

 




 

(29 gennaio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

PubblicitàEmozioni uniche - Acquario di Genova

LEGGI ANCHE