Pubblicità
8.3 C
Genova
10.2 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomePolitica ItaliaParco Portofino, Pastorino (PD): "La mia interrogazione al ministro dell'Ambiente: confini allargati...

Parco Portofino, Pastorino (PD): “La mia interrogazione al ministro dell’Ambiente: confini allargati a sette comuni e gestione unificata terra e mare”

“Ho depositato un’interrogazione al ministro dell’ambiente e della sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin sul tema della perimetrazione del parco naturale regionale di Portofino per chiedere il suo impegno ad allargare ai sette comuni che ne hanno fatto richiesta l’ingresso entro i confini del parco”, dichiara il deputato ligure del PD Luca Pastorino.

Al momento infatti, la nuova perimetrazione del Parco inviata da regione Liguria al Ministero dell’Ambiente riguarderebbe solo tre comuni: Camogli, Portofino e Santa Margherita Ligure. Una posizione giudicata “incomprensibile” da più parti: associazioni ambientaliste e studiosi in primis. A questo si aggiunge il coinvolgimento della magistratura con i diversi ricorsi che stanno di fatto bloccando il procedere dell’iter e la totale mancanza di azione già dal 208 da parte di Regione Liguria. Per questo, la richiesta è che i confini possano essere allargati, oltre a Camogli, Portofino, Santa Margherita Ligure, anche a Zoagli, Rapallo, Chiavari e Coreglia, oltre a introdurre anche l’area marina protetta, unificando di fatto la gestione a terra con quella a mare.

Questo permetterebbe “una valorizzazione estesa del territorio anche nell’ottica di un turismo di qualità, lento e sostenibile e di uno sviluppo basato su opportunità di lavoro legate alla protezione e alla valorizzazione del patrimonio ambientale”, spiega Pastorino. “Un passaggio necessario per mediare fra le esigenze di tutela ambientale e la loro praticabilità amministrativa, per proteggere aree significative sotto il profilo della biodiversità”.

 

 

(6 settembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata