22.7 C
Genova
lunedì, Luglio 26, 2021
Pubblicità

L’onnipresenza di Toti sui suoi social del politicamente irrilevante

di Redazione

Mentre Giovanni Toti passa il tempo a straparlare sui social, e gli utenti di Twitter non gliene perdonano una, si ha la sensazione che di questo presidente così ciarliero sui social, e così inadatto all’azione immediata, i Liguri non ne possano già più. Fa tutto sempre parte del famoso pensarci bene prima di mettere quella croce che poi marca un destino che dura sessanta lunghi mesi.

 

Giovanni Toti che non è solo presidente della Liguria ma si è anche tenuto la delega alla Sanità, perché meglio far male due cose che riuscire così così in almeno una delle due, pare non imbroccarne una. Soprattutto quando ha a che fare con i numeri. E si è convinto, in qualche modo, di essere un grande comunicatore ripetendo passo passo la strada già tracciata da Salvini: un argomento al giorno, possibilmente inutile, dichiarazioni roboanti su temi di poca o pochissima importanza, intervento tardivo sugli accadimenti reali, per poter subito passare ad altro, e un sacco di roba da mangiare in primo piano. C’è una differenza Salvini è un politico, odioso, se volete e e non vi piace, ma è un politico. Toti è uno baciato dalla buona sorte. Che prima o poi finisce.

Qualcuno ricorda che sono cadute lamiere dal viadotto sul Bisagno? Ricorda anche le dichiarazioni di Toti? Un presidente di Regione che commenta una roba del genere con “Fatto grave” e chiude lì è un uomo al potere che rischia di dare da pensare. E non per il meglio. Ma sono opinioni.

Non sappiamo, ad esempio, se sia stato dato seguito alla richiesta implicita nella critica di Luca Pastorino (LeU) che diceva: “E’ molto grave che ancora gli abitanti dell’area intorno al cantiere del viadotto Bisagno non siano stati trasferiti in abitazioni sicure”. Chissà se al commento “fatto grave” è seguita un’azione coerente e congiunta dei compagni di giunta Toti e sindaco di Genova? E’ come se con tutti gli impegni che ci sono per tenere aggiornati i social poi rimanga poco tempo per le questioni importanti, date un’occhiata alla pagina Twitter del presidente della Liguria: troverete di tutto di più. Dalla nonnina centenaria, alla Milano-Sanremo, alle barche vuote inno alla primavera, agli attacchi al Governo Draghi del quale i suoi alleati leghisti in giunta regionale sono una delle forze più importanti. Di tutto quello che c’è, praticamente nulla merita di essere ricordato come  politicamente rilevante o utile alla vita dei liguri che lo hanno votato. E ancor meno alla vita degli oppositori che hanno votato altro.

 

(21 marzo 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 




POTREBBERO INTERESSARTI

SEGUITECI

4,521FansMi piace
2,369FollowerSegui
119IscrittiIscriviti
Pubblicità

ULTIME NOTIZIE

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: