Pubblicità
24.8 C
Genova
32.6 C
Roma
Pubblicità

GENOVA

Pubblicità

POLITICA

HomeMigrantiGeo Barents: diciannove migranti nella tendopoli della Croce Bianca genovese

Geo Barents: diciannove migranti nella tendopoli della Croce Bianca genovese

Iscrivetevi al nostro Canale Telegram

È stato completato intorno alle 15.30 lo sbarco dei 63 migranti soccorsi al largo della Libia dalla nave Geo Barents di Medici Senza Frontiere, ormeggiata a Ponte Doria. Dopo la prima accoglienza, le visite mediche, la profilassi sanitaria, le operazioni di identificazione e fotosegnalamento e la distribuzione dei pasti, i minori non accompagnati sono stati presi in carico dal Comune di Genova, mentre gli adulti verranno ripartiti tra le strutture di accoglienza del territorio regionale come deciso dal Ministero dell’Interno.

Su disposizione della Prefettura di Genova, la Croce Bianca Genovese ha accolto, nella tendopoli di Voltri, 19 uomini provenienti da Bangladesh, Sudan, Nigeria, Senegal, Gambia, Eritrea, Ghana, Ciad, Niger, Costa D’Avorio, Guinea Bissau e Mali, con un’età media di circa 22 anni. Le operazioni di trasferimento sono state ultimate intorno alle ore 18:00. In seguito a tali arrivi, il centro ospita attualmente 75 persone. I nuovi ospiti verranno sottoposti alle visite presso l’ambulatorio mobile della Croce Bianca Genovese e inseriti nel programma di accoglienza e assistenza operante da un mese nell’area degli ex cantieri navali Costaguta. Non sono attualmente segnalati casi clinici significativi e non sono state necessarie ospedalizzazioni.

Al termine della missione, la nave Geo Barents è salpata nuovamente alle ore 18.20 per approdare nel porto di Augusta (SR) dopo 3 giorni di navigazione.

Quattro minori non accompagnati sono stati affidati alla Croce Bianca Genovese che li ospiterà nella struttura di Via Milano a San Benigno; il loro arrivo è avvenuto intorno alle 20.00. Gli ospiti di Voltri, invece, molto affamati, sono stati rifocillati con la cena servita nella tendopoli. Risultano molto provati per la detenzione in Libia e per i giorni di navigazione; molti di essi recano i segni di percosse e torture riferite nei paesi di partenza.
In vista del clima più rigido, la Prefettura di Genova sta approntando lo spostamento a Voltri dei moduli abitativi attualmente collocati a Rivarolo in via Negrotto Cambiaso: l’iter, di non immediato completamento, comporta una serie di passaggi tecnico/amministrativi e logistici che implicheranno qualche giorno di attesa.
L’installazione delle strutture abitative consentirà di migliorare la qualità dell’accoglienza sostituendo le tende che, seppur perfettamente impermeabili, risultano sicuramente meno adeguate a temperature più basse delle attuali. Si ribadisce che la gestione di queste operazioni è interamente in capo alla Prefettura di Genova.
Domattina, giovedì 19 ottobre, una classe dell’I.I.S.S. “Firpo-Buonarroti” di Genova si recherà in visita ai ragazzi di Voltri donando generi di conforto e generando un importante momento di confronto con gli ospiti: sarà una preziosa occasione per ascoltare le loro storie, superare le barriere linguistiche, trasmettere qualche parola nuova e ampliare la conoscenza reciproca sotto la guida della propria docente.

 

(18 ottobre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 

 



Genova
cielo sereno
24.8 ° C
26.8 °
23.2 °
72 %
0.5kmh
2 %
Gio
29 °
Ven
29 °
Sab
28 °
Dom
24 °
Lun
27 °
Pubblicità

LIGURIA CULTURA