Pubblicità
8.4 C
Genova
17.8 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeNotizieBandi regionali. Abbassata da 500 mila euro a 100 mila euro la...

Bandi regionali. Abbassata da 500 mila euro a 100 mila euro la soglia di investimento minima per le imprese dell’artigianato, del commercio e delle ristorazione intenzionate ad accedere alle agevolazioni

GAIAITALIA.COM GENOVA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

La giunta regionale, su proposta dell’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana, ha abbassato da 500 mila euro a 100 mila euro la soglia di investimento minima per le imprese dell’artigianato, del commercio e delle ristorazione
intenzionate ad accedere alle agevolazioni (a copertura dell’88% degli investimenti effettuati) previste dal bando regionale da 10 milioni di euro dedicato all’efficientamento energetico.

“L’artigianato e il commercio sono due nervature essenziali del tessuto economico ligure. Settori che abbiamo fortemente sostenuto e che continueremo a sostenere con gli strumenti di ‘Garanzia Artigianato Liguria’ e ‘Cassa Commercio Liguria’ – sottolinea
l’assessore regionale allo Sviluppo economico Alessio Piana – Opportunità che, con la nuova programmazione Fesr 2021-2027, prevedranno anche agevolazioni dedicate all’efficientamento energetico delle micro e piccole imprese”.

“Con questa modifica – aggiunge l’assessore Alessio Piana – andiamo a completare l’offerta in favore dei due comparti, consentendo, anche a quelle attività più strutturate, di richiedere agevolazioni per investimenti più alti rispetto a quelli che verranno
ricompresi dai due strumenti di accesso al credito regionali”.

La misura, rientrante nell’azione 2.1.2 del PR FESR 2021-2027, prevede la riduzione di almeno il 30% delle attuali emissioni inquinanti delle imprese e combina strumenti come il contributo a fondo perduto (a copertura del 43% dell’investimento), il finanziamento
al tasso dell’1,5% (a copertura del 45% dell’investimento) e l’abbattimento dei costi di garanzia.

Sono ammesse spese per: la riqualificazione energetica degli immobili e degli impianti produttivi, aumentare l’efficienza energetica e limitare il consumo di energia, sostituire gli impianti e i macchinari con attrezzature nuove e più efficienti. Le domande saranno presentabili dal 16 al 29 febbraio, accedendo al sistema “Bandi on line” di Filse (dal 12 febbraio sarà attiva la modalità offline per iniziare a predisporre la candidatura).

 

 

(4 febbraio 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 





 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàEmozioni uniche - Acquario di Genova

LEGGI ANCHE