Pubblicità
7.3 C
Genova
10.2 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeIn EvidenzaAl processo Saman di Reggio Emilia chiesto l’ergastolo per i genitori

Al processo Saman di Reggio Emilia chiesto l’ergastolo per i genitori

di Redazione RE

Sono stati i genitori, secondo il Tribunale, e la richiesta è stata: ergastolo per entrambi perché “sono stati loro a decidere la morte della figlia” e tre condanne a 30 anni di reclusione per lo zio e i cugini. Il padre ha chiesto di parlare prima della camera di Consiglio, mentre la madre è irreperibile in Pakistan. Le richieste della Procura di Reggio Emilia sono state avanzate a conclusione della requisitoria contro i cinque imputati del processo per l’omicidio di Saman Abbas, la ragazza pachistana diciottenne, assassinata a Novellara (nel reggiano) la notte tra il 30 aprile e il prima maggio 2021, per aver rifiutato il matrimonio combinato, organizzato per lei dalla famiglia.

Chiesto l’ergastolo dunque per Shabbar Abbas, e per la madre Nazia Shaheen; chiesti 30 anni per lo zio Danish Hasnain e 30 anni a testa per i cugini Nomanhulaq Nomanhulaq e Ikram Jiaz, responsabili di aver partecipato al delitto.

 

 

(17 novembre 2023)

©gaiaitalia.com 2023 – diritti riservati, riproduzione vietata