I 150 anni del Museo di Storia Naturale “Giacomo Doria”

Date:

Share post:

di Gaiaitalia.com #Genova twitter@gaiaitaliacomlo

 

 

Venerdì 24 novembre, alle ore 16.30, sarà l’assessore al Marketing Territoriale, Cultura e alle Politiche per i Giovani Elisa Serafini a dare il via alle celebrazioni per i 150 anni del Museo di Storia Naturale di Genova.

Quella di venerdì non è una data scelta a caso: infatti, in una seduta pubblica del Consiglio Comunale indetta il 25 novembre del 1913, fu commemorato il fondatore Giacomo Doria e venne deciso di intitolare al suo nome il Museo che era stato fondato nel 1867.

In questi 150 anni di vita, le collezioni scientifiche sono state incrementate fino a superare i 4 milioni e mezzo di esemplari provenienti da tutto il mondo: una lunga storia di esploratori, naturalisti e collezioni che viene raccontata in una mostra di 30 pannelli allestita per l’occasione nel salone delle mostre a piano terra e che verrà poi distribuita lungo il percorso espositivo. L’evento sarà anche l’occasione per la presentazione di un volume speciale degli Annali, la rivista scientifica del Museo pubblicata ininterrottamente dal 1870; l’autore, il conservatore onorario Roberto Poggi, ha voluto “mettere in rilievo un aspetto certamente meno noto al grande pubblico e cioè la rilevantissima attività scientifica che, in questo secolo e mezzo, si è svolta in Museo, sia ad opera del personale interno sia grazie alla collaborazione di una sterminata serie di specialisti italiani e stranieri che hanno fornito il loro contributo per studiare ed identificare le collezioni”.

Il ricco programma prevede anche le presentazioni di un nuovo apparato didascalico, dell’applicazione “Museo segreto” e della nuova Sala dei Cetacei.

L’apparato didascalico è costituito da una serie di pannelli caratterizzati da tre linee grafiche: la prima con approfondimenti sulla biologia degli animali esposti, la seconda con l’esame delle specie in pericolo di estinzione e la terza rivolta al pubblico dei bambini con linguaggio e contenuti appropriati.

L’applicazione “Museo Segreto”, realizzata grazie al contributo ottenuto vincendo un bando del MIUR, è rivolta in particolare ai giovani al fine di permettere loro di avvicinarsi con strumenti moderni alle scienze naturali; attraverso la realtà aumentata, vengono messe in luce le competenze e le attività, dietro le quinte, che rendono il Museo una struttura viva, in continua evoluzione.

Il 2017 è un anno speciale anche perché la Società degli Amici del Museo, nata per supportate il museo in tutte le sue attività, festeggia i 90 anni dalla sua fondazione. Per questa speciale ricorrenza, la Società ha voluto regalare l’allestimento di una sala del Museo: sarà quindi presentata la nuova Sala dei Cetacei con l’immersione in una sala tutta blu con modelli, scheletri, pannelli e uno spettacolare capodoglio che occupa un’intera parete.

Per venire incontro anche al pubblico dei turisti stranieri, tutti i materiali realizzati per l’occasione sono redatti sia in italiano che in inglese.





(23 novembre 2017)

©gaiaitalia.com 2017 – diritti riservati, riproduzione vietata

 



 

 

ALTRI ARTICOLI

Sversamento idrocarburi nel Varenna: sul posto Vigili del Fuoco e Tecnici Arpal

di Redazione Liguria Anche i tecnici di Arpal insieme ai Vigili del Fuoco sono intervenuti a seguito dello sversamento...

In Liguria FdI non vota l’impegno a garantire il pieno diritto all’interruzione volontaria di gravidanza

di Redazione Politica Il PD ha presentato in Regione Liguria un ordine del giorno sostenuto dalla maggioranza del consiglio regionale in...

Commemorazione del Centenario dello scoppio della polveriera di Falconara

di Redazione Lerici Si è aperta ufficialmente stamane, con l’inaugurazione del Parco di Falconara, la rassegna di eventi fortemente voluti...

Pd al 26% a Genova, è il primo partito

di Redazione Genova Il centrosinistra si è portato a casa il 35,7% dei voti alla Camera plurinominale, risulta la prima...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: