Leonardo, Pastorino: “Golden power dello stato per l’automazione, asset fondamentale per il Paese”

Date:

Share post:

di Redazione, #Genova

“L’automazione è un asset fondamentale per il nostro Paese e lo stato deve considerarlo in quanto tale: per questo è necessario che tuteli i posti di lavoro di Leonardo a Genova, come ho ribadito la settimana scorsa nel question time con il ministro dello sviluppo economico Giorgetti in seguito alla mia interrogazione parlamentare non diversa da quella di un anno fa sullo stesso tema”, dichiara il deputato ligure di LeU Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera.

“Questo pomeriggio ho partecipato alla tavola rotonda organizzata dai sindacati sul futuro di Leonardo, alla presenza di altri esponenti politici che come me hanno a cuore il futuro dei 400 lavoratori di Leonardo, tra cui Gianni Pastorino di Linea Condivisa. Qui ho ribadito che questi lavoratori vanno salvaguardati: l’automazione è un elemento fondamentale di politica industriale. Il ministro nella sua risposta ha confermato sostanzialmente le intenzioni di Leonardo ma ritengo necessario che l’azienda convochi subito i sindacati”, continua Pastorino.

“Serve un golden power dello stato per l’automazione o anche, come avvenuto in altri casi, un intervento pubblico attraverso progetti del Recovery plan”.

 

(11 maggio 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 




ALTRI ARTICOLI

Pd al 26% a Genova, è il primo partito

di Redazione Genova Il centrosinistra si è portato a casa il 35,7% dei voti alla Camera plurinominale, risulta la prima...

Proseguono i lavori per la realizzazione dello scolmatore del torrente Bisagno

di Redazione Genova Proseguono i lavori per la realizzazione dello scolmatore del torrente Bisagno, a Genova, da parte del...

Marco Paini nuovo direttore provinciale Inca CGIL Genova

di Redazione Genova Genova, 27 settembre 2022. Marco Paini è il nuovo Direttore Provinciale Inca Cgil Genova. Paini subentra a...

Toti, un capolavoro da 0,9% (in Liguria 2%, un trionfo), perché non bastava essere presidente coi voti degli altri

di G.G. Tra le varie cose successe nell'edizione 2022 della corsa al voto delle destre, gridando al nuovo con gente...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: