Incappucciati assaltano centro per migranti minorenni: Cgil “Episodio sconcertante: ampliare le politiche dell’inclusione”

Pubblicità

Altri Articoli

CONDIVIDI

di Redazione Genova

La notizia della serat del 21 febbraio contro l’ex ostello della Gioventù del Righi dove sono ospitati minori migranti non accompagnati è sconcertante. La nostra città è già stata teatro di episodi di intolleranza nei confronti degli stranieri ma mai in forma così meschina e contro dei minori. Lo scrive la CGIL in una nota stampa.

La Camera del Lavoro di Genova condanna gli autori di un così miserabile gesto e invita le istituzioni e la politica ad alzare la propria voce e ad attivarsi per ampliare le politiche dell’inclusione. La Cgil – chiosa il comunicato – si batterà sempre contro l’intolleranza e il razzismo. I fatti si raccontano rapidamente, da alcune testimonianze che abbiamo raccolte da nostre voci genovesi: un gruppetto di ragazzini non identificati, quasi sicuramente in gran parte minorenni, si è presentato davanti alla struttura sulle alture di Genova. I giovani erano  armati di spranghe e bastoni ed hanno iniziato a lanciare pietre contro le finestre e a gridare insulti razzisti contro i giovani stranieri ospitati nel centro.

Il fatto è gravissimo, evidentemente, e inedito nelle modalità. Almeno negli ultimi anni. Secondo il Quotidiano Nazionale i giovani migranti hanno reagito, armandosi a loro volta di bastoni ottenuti rompendo mobili, e hanno tentato di uscire per affrontare gli  (sconosciuti?) incappucciati. Educatori e forze dell’ordine hanno bloccato l’evoluzione della situazione.

 

(22 febbraio 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 



Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: