Danneggiano gli infissi di un ex ristorante per occuparlo. Quattro denunciati

Pubblicità

Altri Articoli

CONDIVIDI

di Redazione, #Genova

Ieri pomeriggio i poliziotti delle volanti dell’U.P.G. hanno denunciato due donne genovesi di 36 anni e due cittadini marocchini di 40 e 33, tutti per danneggiamento aggravato in concorso tra loro. Una delle due donne è stata anche segnalata per detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, porto di armi o oggetti atti ad offendere, oltraggio e resistenza a P.U.

I quattro si sono introdotti nei locali di un ristorante abbandonato di proprietà del Comune, dopo averne danneggiato gli infissi, allestendovi un dormitorio abusivo e un luogo per la consumazione di droga. I rumori hanno però insospettito alcuni cittadini che hanno subito segnalato il fatto al 112 NUE. Gli agenti intervenuti, dopo aver trovato i 4 all’interno dello stabile, li hanno sottoposti a controllo trovando una borsa di proprietà di una delle genovesi al cui interno era custodito un cacciavite, un flacone di metadone (65,60 grammi di sostanza) e 16 compresse di Rivotril, entrambi privi di prescrizione obbligatoria, sostanza erbacea risultata poi derivata dalla cannabis (0,50 grammi) e un foglio di alluminio contenente bicarbonato, normalmente utilizzato per il taglio dello stupefacente.

La donna, invitata a salire sull’auto di servizio per l’accompagnamento in Questura, ha opposto una violenta resistenza nei confronti degli operatori, ingiuriandoli e cercando di colpirli con calci e pugni. Negli uffici di via Diaz è emerso a carico del 33enne marocchino un divieto di ritorno nel Comune di Genova notificatogli lo scorso 3 novembre, pertanto è stato denunciato.

Informa un comunicato stampa della Questura di Genova.

 

(5 novembre 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata





 

 

 

 

 

 



Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: