Per l’On. Pastorino “Sul fisco la Lega gioca al rialzo per paura di Fratelli d’Italia”

Pubblicità

Altri Articoli

CONDIVIDI

di Redazione Politica

“La Lega non vuole soccombere a Fratelli d’Italia e per questo motivo continua il gioco al rialzo sulla delega fiscale. L’accordo di maggioranza sarebbe possibile se non si continuasse a fare campagna elettorale su una riforma sicuramente complessa, ma comunque necessaria come ribadito in più occasioni. È ormai chiaro come il partito di Salvini sia sempre più preoccupato dai sondaggi e dalla concorrenza di Giorgia Meloni”. Lo dichiara il deputato Luca Pastorino, segretario di presidenza alla Camera per Leu.

Anche questo quotidiano, in linea col pensiero di numerosi parlamentari e colleghi della stampa, aveva titolato il 7 aprile scorso, le destre mute sulla Russia ritrovano la voce sulle tasse: “Il Governo non metta le mani in tasca agli italiani”, a sottolineare lo scarso interesse per la questione in sé rispetto all’enorme importanza che Salvini Meloni attribuiscono in questi giorni alla leadership dell’accozzaglia di destra.

E’ a questo proposito che il comunicato stampa di Pastorino sottolinea “le scene viste in commissione Finanze non sono accettabili, ancora di più di fronte alla necessità di unità nella crisi internazionale che stiamo affrontando. Ora bisogna sedersi al tavolo, come già suggerito nelle scorse settimane, con intenzioni serie. E mettendo a parte i toni da campagna elettorale che animano le destre. La riforma fiscale non può essere realizzata con la preoccupazione leghista sul sorpasso di Fratelli d’Italia“.

 

(8 aprile 2022)

©gaiaitalia.com 2022 – diritti riservati, riproduzione vietata

 

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 


Pubblicità
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: