Pubblicità
14.3 C
Genova
19.9 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeLa SpeziaMarinella di Sarzana. Nuova vita per l'ex colonia Olivetti

Marinella di Sarzana. Nuova vita per l’ex colonia Olivetti

GAIAITALIA.COM GENOVA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

di Redazione, #Sarzana

È stato presentato nel pomeriggio del 3 giugno il progetto di riqualificazione dell’ex colonia Olivetti di Marinella. L’immobile, in stato di abbandono dal 1983, è stato acquistato nei giorni scorsi dal Gruppo Bulgarella, tra i leader in Italia nel restauro e riqualificazione di immobili storici e vincolati. Tra gli interventi del Gruppo si ricordano, tra i più recenti, quelli delle Colonie Principi di Piemonte, Regina Elena o Vittorio Emanuele II sul litorale toscano, strutture storiche similari alla Colonia Olivetti.

L’impresa ha acquistato l’edificio da Arte Genova per un importo di oltre 2 milioni di euro, e ha intenzione di ampliare l’investimento per realizzare un resort di lusso, effettuando interventi che rispettino i vincoli storico – artistici della struttura e del parco, un classico esempio di giardino all’italiana. Un’importante azione di riqualificazione, che segue ampie interlocuzioni con Regione Liguria, Comune di Sarzana e Soprintendenza e che riguarda oltre all’immobile di 2.942 metri quadrati anche il giardino storico, di circa tre ettari. Scopo degli interventi è la trasformazione del complesso in un immobile a destinazione turistico- ricettivo e nello specifico la realizzazione di un resort di alto livello, capace di attirare clientela internazionale. Infine, è prevista anche la realizzazione di un parcheggio con posti auto pubblici e privati. Il progetto prevede 92 camere tra standard, junior suite e suite su due piani (terra e primo piano), con un ristorante panoramico.

Per il presidente Toti “una volta storica per questo territorio, che può finalmente cambiare volto”.

 

(3 giugno 2021)

©gaiaitalia.com 2021 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 

 

 

 

 

 




PubblicitàEmozioni uniche - Acquario di Genova

LEGGI ANCHE