Pubblicità
7.3 C
Genova
11.6 C
Roma
Pubblicità
Pubblicità
HomeLerici8 Marzo. Un pomeriggio dedicato alle Donne: appuntamento alle 16.00 in Sala...

8 Marzo. Un pomeriggio dedicato alle Donne: appuntamento alle 16.00 in Sala del Consiglio

GAIAITALIA.COM GENOVA anche su TELEGRAMIscrivetevi al nostro Canale Telegram

Questo 8 Marzo, l’amministrazione comunale omaggia e celebra le donne con un appuntamento pomeridiano composto di vari momenti che guardano alla figura femminile con prospettive diverse. Aprono l’iniziativa le ballerine di ProDanza, scuola di danza attiva sul territorio, con una piccola esibizione dal titolo “Unite, Potenti, Libere”. Le danzatrici, tutte giovani donne, portano la testimonianza di donne libere, impegnate e consapevoli del loro posto nel mondo. A seguire la presentazione del racconto breve non edito, “Non sarò schiava” scritto da Daniela Mazzoni, autrice e funzionaria del Comune di Lerici che con questo racconto ha vinto nei mesi scorsi il “Premio Anpi Città di Rescaldina” ed il “Premio Città di Pomezia”. Un racconto la cui protagonista è una donna vittima di stalking ad opera di un ex compagno e approfondisce in particolar modo le sue sensazioni ed emozioni. L’autrice, che ha vinto altri concorsi sempre con racconti a sfondo sociale, sarà presto pubblicata in una raccolta di racconti e favole. Alessandro Albertini, attore, regista e “teatrante” a tempo pieno presso ASD LABULÉ della Spezia, impegnato già da alcuni anni in un personale percorso di rivisitazione della drammaturgia contemporanea, sempre più alla ricerca di autori che abbiano un modo di scrivere più originale, più in sintonia, con i modi di ascoltare e di vedere di oggi, interpreterà l’intero racconto.

A chiusura dell’incontro uno speaking a cura della responsabile del Punto Antiviolenza di Lerici, Maria Cristina Failla, magistrato e già presidente del Tribunale di Massa, che tratterà il tema dello stalking sia a livello giudiziario che fattivo.

“Un pomeriggio da dedicare a noi, in cui noi siamo le protagoniste, ma a cui mi auguro che partecipi un folto pubblico anche di uomini perché si esca dalla logica ormai sterile della festa della donna come qualcosa di sessista. Il vero scopo di questi eventi è quello di creare dialogo e partecipazione sui temi quotidiani che riguardano la cittadinanza tutta” spiega l’assessore alle politiche sociali Alessandra di Sibio che continua: “Questo non sarà l’unico evento dedicato alle donne nel mese di marzo. Il 17 ci sarà un’asta benefica per raccogliere fondi in favore del Punto Antiviolenza”.

 

(4 marzo 2024)

©gaiaitalia.com 2024 – diritti riservati, riproduzione vietata

 




 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



PubblicitàEmozioni uniche - Acquario di Genova

LEGGI ANCHE