Home / Altre Città / Genova aderisce alla Carta dei Diritti delle Bambine

Genova aderisce alla Carta dei Diritti delle Bambine

di Redazione #Genova twitter@gaiaitaliacomlo #Diritti

 

La Giunta ha approvato venerdì scorso l’adesione del Comune di Genova alla Nuova Carta dei Diritti della Bambina, che afferma e tutela i diritti delle donne fin dalla nascita. La carta è stata presentata ed approvata nel 1997 a Reykjavik, dopo la Convenzione ONU del 1989 sui diritti dell’infanzia e successivamente al vertice ONU di Pechino del 1995, durante il quale venne denunciata la drammatica situazione delle bambine e adolescenti nel mondo.

L’iniziativa parte dalla proposta dell’associazione F.I.D.A.P.A. BPW ITALY (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari); le presidentesse delle due sezioni di Genova, Adelina Vassallo e Flavia Giulietti, esprimono così la loro soddisfazione: “Siamo orgogliose che il Comune della nostra città abbia deciso di sottoscrivere un protocollo di intesa per l’applicazione della ‘Carta dei Diritti della Bambina’, a tutela e garanzia dell’infanzia e adolescenza”.

L’adesione alla Carta comporterà una sua pubblicizzazione e diffusione presso i Servizi educativi e integrativi della prima infanzia, nelle scuole di ogni ordine e grado, nelle pediatrie di comunità, nei reparti di ostetricia e preparazione al parto, nei reparti di neonatologia e pediatria ospedaliera, tra le associazioni di varia natura e le giovani generazioni.

 

 




 

 

(25 febbraio 2019)

©gaiaitalia.com 2019 – diritti riservati, riproduzione vietata

 





 

 


 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*